giovedì, 30 Maggio 2024

Plusvalenze, Palamara: “Le inchieste sulla Juve attirano i riflettori”

Condividi

spot_imgspot_img

Luca Palamara, l’ex pm che nel 2004 ha condotto le prime inchieste sui falsi in bilancio delle società di calcio, e nel 2006 l’indagine sulla Gea legata poi a Calciopoli, nel corso di un’intervista al quotidiano Libero ha commentato il caso plusvalenze che ha portato sotto indagine la Juventus.

La Juve finisce spesso nell’occhio dei magistrati perché si espone di più o perché più potente? “Nel merito delle carte non entro. Bisogna capire quali situazioni hanno portato a investigare nuovamente sui bilanci” – ha commentato Palamara, che ha poi aggiunto: “Di sicuro più una società è importante e più i riflettori vengono accesi su di lei. Poi, che ci sia un accanimento, lo si vedrà dopo gli accertamenti”.

“Se ci avevo visto lungo conducendo già nel 2004 l’inchiesta sulle plusvalenze delle società di calcio? Sicuramente già allora intuimmo che quello dei ricavi gonfiati delle vendite dei calciatori per coprire le perdite in bilancio era uno dei grandi problemi delle società di calcio ha risposto Palamara.

“Sono passati gli anni ma i problemi restano gli stessi. Il tema delle plusvalenze rimane comunque un accertamento complicato perché valutare la natura fittizia di un’operazione non è facile. Si tratta di stabilire il reale valore di un calciatore e i parametri per definirlo non sono oggettivi ha concluso.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie