venerdì, 3 Dicembre 2021

Josè Mourinho: “Con Juve e Milan abbiamo perso per colpa degli errori arbitrali”

Condividi

Le parole di Josè Mourinho nelle conferenze stampa diventano sempre più meno credibili, soprattutto quando queste vengono indirizzate sempre agli stessi mittenti: arbitri e Juventus.

Stavolta il tecnico della Roma, da vita ad un’autentica sceneggiata al termine della gara di Conference League pareggiata contro il Bodo/Glimt.

Mou, ai microfoni di SkySport, non nasconde tutto il suo disappunto per le decisioni arbitrali che hanno condizionato il match, con i due rigori (stavolta sacrosanti) non concessi alla Roma:

Ok, 2-2 però mancano due rigori netti. Loro due tiri, due gol. Non so chi manda questi arbitri? Ora torna in Grecia e non gli dico nulla. Non so se in Conference League mandano gli arbitri a fare le prime esperienze o quelli scarsi perché ci sono squadre minori. All’andata ne abbiamo presi sei e non ho detto nulla, ma oggi ci mancano due rigori netti”, ripete José Mourinho.

Il tecnico ricollegandosi agli episodi controversi della gara di Conference League, prende la palla al balzo per sputare ancora una veleno sui torti arbitrali, subiti, a suo dire contro Milan e Juve in campionato :

Mi spiace, ma arbitraggio insufficiente. Siamo noi padroni del nostro destino per questa qualificazione. Zaniolo e Abraham non riescono a esprimere il proprio talento. In questo momento, meglio El Shaarawy”.

Una sola vittoria nelle ultime sei? Bisogna però anche vedere la statistica di quanti punti abbiamo perso per colpa delle decisioni arbitrali. Basta vedere le gare con la Juventus e il Milan. Fischi? Non li ho sentiti, ero concentrato sulla partita. Non sono lì per giudicare o sentire”.

Tornado alla gara contro il Bodo/Glimt, il tecnico giallorosso ha aggiunto:

“L’equilibrio parte dai giocatori che abbiamo a disposizione. Oggi senza Vina ho avuto un problema. Ho dovuto mettere Ibanez terzino sinistro e ha fatto bene. Il giocatore che marcava se lo è messo in tasca, ma ha toccato una palla, una sola e ha fatto un gol incredibile”.

E infine: “Ho messo al centro Cristante, ma dovevo per forza proteggere Kumbulla dopo la gara dell’andata. A centrocampo ho dovuto far giocare Darboe e poi Villar. Contro il Milan, loro erano in difficoltà ed è entrato Bakayoko, Tonali. Oggi ho visto la squadra controllare bene dietro. Karsdorp altissimo, ma non hanno creato tantissimo. Vero però che con Zaniolo e Abraham abbiamo sbagliato tecnicamente le scelte, l’ultimo passaggio”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie