sabato, 16 Ottobre 2021

Sconcerti stronca Locatelli: “Un calciatore da Fiorentina, non da Juve”

Condividi

Il giornalista Mario Sconcerti ai microfoni di TMW Radio ha commentato il delicato momento vissuto dalla Juventus, chiamata stasera a vincere contro lo Spezia, un match che lo stesso Allegri ha definito scontro salvezza“.

Il principale responsabile su cui si sta puntando il dito è inevitabilmente il tecnico bianconero, “un uomo solo al comando?”: È solo ma non al comando – ha commentato Sconcerti. Le sue difficoltà nel rapporto con i giocatori, che stranamente lui coinvolge in modo pesante nelle sconfitte, sono un segno di poca comunicazione tra squadra e allenatore”.

“Alla Juve sono successe cose che, se fossero successe ad altre squadre, ne parleremmo ancora. La Juve si è auto cancellata per rifondarsi. Ha cambiato amministratore delegato, direttore generale e allenatore. Segno che è una cosa voluta dalla proprietà ha commentato Sconcerti, che ha poi aggiunto: I nove anni di dominio in Italia, con due finali di Champions, hanno sfinito anche loro. Hanno sbagliato delle sostituzioni di giocatori. Locatelli, ad esempio, è un giocatore da Fiorentina, non da Juventus“.

Sconcerti ha poi concentrato la sua attenzione su Federico Chiesa “un giocatore che non aiuta e che deve ancora evolversi”, secondo il giornalista.Chiesa è cresciuto ma ha limiti tattici: è esclusivamente un attaccante, che prende il pallone e va per conto proprio. In un momento del genere, con la Juventus in grande difficoltà, un giocatore come Chiesa difficilmente aiuta. Sta giocando veramente poco. Credo sia un momento in cui Chiesa non è sufficientemente utile alla Juve, ma non durerà molto, perché resta un giocatore importante“.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie