mercoledì, 27 Ottobre 2021

Repice: “I cambi di Allegri? Voleva dare un segnale, i diretti interessati avranno recepito…”

Condividi

“Sono abbastanza arrabbiato per quello che è successo. La squadra ha fatto un buon primo tempo, ma nel secondo tempo abbiamo rischiato addirittura di perderla dopo l’1-1. Diciamo che la responsabilità è mia sui cambi, che li ho sbagliati”. Queste sono le parole pronunciate da Massimiliano Allegri nel post partita del big match Juventus-Milan, terminato in pareggio 1-1.

Un’ammissione di responsabilità da parte di Allegri, alla quale il noto giornalista e radiocronista sportivo RAI, Francesco Repice, ai microfoni di Radio Bianconera ha dato però una sua interpretazione:

Allegri ha fatto autocritica dicendo di aver probabilmente sbagliato i cambi, lui che i cambi di solito non li sbaglia mai. Con quei cambi voleva dare un segnale e probabilmente i diretti interessati avranno recepito…”.

Repice ha poi commentato anche quello che finora rimane un punto interrogativo all’interno della rosa bianconera: Matthijs de Ligt. “C’è da fare una riflessione sui soldi spesi per de Ligt. Se fai un investimento così, questo ragazzo deve essere in grado di rimpiazzare e di far rifiatare Bonucci e Chiellini. E questo in questi anni non si è visto”, ha commentato Repice, che ha poi aggiunto un commento anche su Dejan Kulusevski:

“Un’altra valutazione va sui soldi spesi per Kulusevski– ha evidenziato il giornalista. Sono ormai due anni e ancora non si sono viste le sue qualità, spero che non diventi un problema. Ancora non si è capito quale sia il suo ruolo”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie