L’Uefa lancia nuovo Fair Play Finanziario anti-Juve: premi a chi rinnega Superlega

297

La settimana prossima a Nyon, nel quartier generale della UEFA, Ceferin darà vita ad una svolta storica per il calcio: Il numero uno dell’ente calcistico europeo varerà il nuovo Fair Play Finanziario.

Il sistema di controllo dei conti per i club europei, introdotto anni fa dall’ex presidente Michel Platini, andrà in soffitta.

Come riferito dal quotidiano britannico Times, la UEFA consentirà ai club di spendere sul calciomercato (acquisizione dei giocatori + le commissioni ai procuratori + monte-ingaggi) importi pari al 65-70% dei propri ricavi.

Saltano dunque tutti gli altri vincoli di bilancio imposti dal precedente FFP. Prevista inoltre una Luxury Tax per chi spenderà più del previsto.

Gli addetti ai lavori si mostrano perplessi perché tali provvedimenti rischiano infatti di avvantaggiare ancora i club più ricchi, quelle squadre cioè gestite con fondi provenienti dagli emirati arabi come Manchester City o PSG.

Ma c’è di più: l’unica novità sarebbe una sorta di agevolazione, per i club che non hanno avallato oppure subito rinnegato il progetto eversivo della Superlega. Sarà varata insomma una norma anti Juve-Barcellona-Real.