Bucchioni: “Locatelli alla Juve? La sensazione è che sia troppo tardi”

414

Nel suo editoriale per TMW il giornalista Enzo Bucchioni ha parlato di Manuel Locatelli, grande protagonista dell’Italia agli Europei contro la Svizzera, e definito dal giornalista “un talento assoluto in continua crescita che adesso hanno scoperto tutti dopo i due gol in Nazionale. Tardi“.

Perché la Juventus non l’ha preso l’estate scorsa quando passava l’ultimo treno utile?”, si chiede Bucchioni, che aggiunge: “Hanno preferito McKennie o (peggio) Arthur per un centrocampo che più modesto non si può. Ufficialmente si sono spaventati per le richieste del Sassuolo (40 milioni, ndr), in realtà, diciamolo, Paratici non ci credeva fino in fondo, altrimenti una strada si sarebbe trovata”.

“E adesso? La sensazione che sia troppo tardi è molto forte, afferma Bucchioni. “Se il Sassuolo chiedesse 50 milioni per questo ragazzo che ha appena 23 anni e un’esperienza già lunga, non mi meraviglierei e a certe cifre la Juve potrebbe far fatica. Fagioli e Dragusin più trenta milioni? Potrebbe essere una base di partenza, ma l’Europeo ha fatto conoscere Locatelli al mondo e confermato l’interesse (ad esempio) che Ancelotti aveva già. L’allenatore del Real conosce bene il ragazzo, lo segue da tempo e adesso sarebbe finito nella lista degli acquisti presentata a Florentino Perez. Ma non solo Real, la corsa è partita e il rischio beffa per la Juventus è forte come successe a suo tempo per Verratti e più di recente per Haaland, conclude.