Beppe Furino: “Quest’anno sarebbe potuta essere una stagione diversa, sono convinto che la Juve è più forte dell’Inter”

1165

Nel corso di un’intervista a TuttoSport, l’ex storico capitano bianconero Beppe Furino ha parlato della situazione della Juventus, reduce dall’importante vittoria contro il Napoli.

“Si vede che i giocatori avevano capito che era una partita di vitale importanza per la società, che non può permettersi di non andare in Champions League, e in fondo era importante anche per loro che devono giustificare i loro lauti ingaggi, ha commentato Furino, che ha poi aggiunto:

“Quest’anno ho patito molto una certa disorganizzazione difensiva. Abbiamo preso dei gol di cui non riesco a capacitarmi, per me la prima regola è non prendere gol. Quella di mercoledì è stata una partita giocata in modo attento e il gol è stato incassato solo nel finale, con un rigore che, a mio parere, non c’era. Mentre ho trovato incredibile quello non dato per il fallo di Lozano su Chiesa“.

In merito al possibile e tanto dibattuto addio di Paulo Dybala, Furino ha commentato: Deve fare di più. Non può cavarsela giocando una decina di partite all’anno. Così non è utile e allora meglio cederlo. Intendiamoci, è un giocatore di qualità, di grande qualità. Ma la continuità di rendimento non è un dettaglio quando si guadagnano quei soldi e si è uno dei giocatori su cui compagni e società fanno conto per vincere le partite”.

Furino ha poi proseguito:Chiesa mi sembra abbia lo spirito giusto e l’olandese in difesa è davvero forte. E poi vorrei vedere Dragusin. È forte? Allora buttiamolo dentro e vediamolo. Non ci deve essere paura nel mettere i giovani. In un momento di crisi economica il settore giovanile dovrebbe essere una grande risorsa da cui attingere, ma ci vuole coraggio e coerenza per poi farli giocare, questi giovani”.

In merito all’obiettivo qualificazione Champions, Furino ha sottolineato: Se la Juventus gioca come contro il Napoli può farcela. Se ci fosse stata più collaborazione, più unità di intenti nella squadra, quest’anno sarebbe stata una stagione completamente diversa, perché io sono convinto che la Juventus è più forte dell’Inter“.