Lele Adani: “Pirlo non era pronto, le carriere non si regalano. Mi aspetto che venga confermato”

143

Nel corso della diretta sul canale Twitch di Bobo Vieri, l’ex calciatore Lele Adani ha commentato la situazione vissuta dalla Juventus e le evidenti difficoltà incontrate da Andrea Pirlo.

“Credo che Pirlo non fosse pronto, nel calcio le carriere non si regalano – ha commentato Adani -. Andrea non poteva essere pronto, nessuno nasce pronto. Anche il più visionario ha bisogno di un percorso per arrivare lì”.

Adani ha poi aggiunto: “Però una volta che lo hai scelto lo devi difendere, altrimenti tu dirigente perdi. Tu sei regina, ma regnare con la corona è facile. Bisogna avere la dignità, l’umiltà, la strategia, la competenza di regnare anche quando non hai la corona. Non si dimostra di essere un grande nella vittoria, ma nella sconfitta, le scelte si fanno lì”. 

“Questa esperienza servirà, è inutile iniziare un percorso, per poi interromperlo ogni anno – ha osservato l’ex calciatore, che ha poi ricordato: “Il Chelsea prende Sarri per lo stile, per l’idea, e viene ripagato: vince in Europa e arriva terzo in Premier. La Juve lo prende e deve essere umile, ma a metà del percorso, con lo scudetto vinto, lo manda via. Dov’è la grandezza? Qual è la giustizia?”

Mi aspetto che Pirlo venga confermato, ha concluso Adani.