Lazio, caso tamponi, la Procura apre il processo. Il legale: “È come calciopoli”. Rischio penalizzazione. Juve e Toro attendono

5731

La Procura Federale ha aperto il processo il caso tamponi che aveva coinvolto la Lazio e che rischia di avere pesanti conseguenze sulla stagione dei biancocelesti e sull’esito generale del campionato di Serie A.

Lo riferisce il “Corriere della Sera”, che ribadisce che la Procura Federale ha avviato un processo sportivo sulle presunte violazioni del protocollo anti-Covid da parte della società presieduta da Claudio Lotito.

La società di Lotito è indagata per aver convocato alcuni giocatori positivi (dopo i tamponi effettuati nel famoso laboratorio di Avellino), nella partita del 1 novembre contro il Torino.

Secondo le prime indiscrezioni, se venissero confermate le irregolarità, la squadra di Inzaghi potrebbe andare incontro a una pesante penalizzazione in classifica.

Le parole dell’avvocato della Lazio, Gian Michele Gentile, testimoniano quanto la questione sia delicata: “Non è un processo minore per un paio di giornate di squalifica: ha implicazioni importantissime, vale Calciopoli o il Calcioscommesse. E’ una vicenda delicata, non si risolverà in un’ora e nemmeno in un giorno”.

E intanto Juve e Toro attendono: oltre alla penalizzazione dei biancocelesti, ci potrebbe essere la sconfitta a tavolino con Torino e Juventus, con conseguente ritorno di 3 punti in classifica per i granata e di 2 punti per bianconeri.