Cesari conferma: “Rigore su Morata”, ma poi regala un 6,5 all’arbitro

3568

L’ex fischietto internazionale Graziano Cesari su Canale 5, sentenzia che manca un rigore alla Juve nella sfida col Porto per l’intervento che ha visto protagonista Pepe al 23′ che con il ginocchio sinistro colpisce il polpaccio di Morata che perde l’equilibrio e cade:

“L’arbitro guarda le braccia alzate del giocatore del Porto e non le gambe”. L’ex arbitro nutre invece più dubbi sull’episodio del 120′ per il quale la Juve poi protesta per un fallo in area di Diogo Leite su De Ligt:  “il giocatore del Porto tocca il pallone, non c’è nessun contatto con i piedi”.

Sull’uscita del portiere del Porto su Cristiano Ronaldo: “Il suo piede destro non fa mai scappare il pallone e non permette a CR7 di continuare l’azione”.

Sul rigore per il Porto: “Demiral è stato molto ingenuo nell’occasione – ha commentato ancora Cesari – Ha allargato troppo la gamba e colpito l’avversario”.

Al termine della disamina, tuttavia Graziano Cesari “regala” incomprensibilmente un 6,5 all’arbitro olandese Kuipers considerato il grado di difficoltà della partita.