Massimo Pavan: “Conte deve ringraziare che la Juve a Milano era zoppa. Con Dybala e Arthur un’altra storia”

260

Il giornalista di fede bianconera Massimo Pavan ha esternato attraverso le colonne di Tuttojuve, quello che un pensiero comune tra i tifosi juventini e cioè che questa Juve è stata devastante solo quando è riuscita a mettere in campo la formazione tipo, quella titolare.

Quella Juve che raramente è riuscita a mettere in campo Szczęsny in porta, Cuadrado e Alex Sandro terzini, Bonucci e Chiellini (o de Ligt) copia centrale difensiva e con Arthur, McKennie e Bentancur a centrocampo assieme a Chiesa e con Morata e Ronaldo in attacco oltre alle opzioni di lusso costituite da Dybala e Danilo.

Queste le parole di Pavan: “Con Dybala e Arthur la Juventus non starebbe a sette punti dall’Inter, Conte deve ringraziare che a Milano eravamo zoppi, se no ce la saremmo giocata, stasera vincono facile, quindi si riporteranno avanti, oltretutto il Milan ha anche perso due punti, strada spianata a meno di suicidi difficili da prevedere”.