Mario Sconcerti: “La Juventus non è più una squadra”

23

Nel corso di un intervento ai microfoni di TMW Radio, il giornalista Mario Sconcerti, oltre ad analizzare la situazione del Milan, ha anche commentato il momento vissuto dalla Juventus, attesa stasera al test contro il Napoli nella finale di Supercoppa.

Il commento di Sconcerti sull’attuale capolista Milan:

“Il Milan è una squadra unita e coesa. Si sa moltiplicare facilmente. Ha usufruito anche di errori arbitrali, ma non è il problema della partita: una regola del campionato dice che due volte su tre chi arriva primo a meta strada, vince, e quindi meritano di essere presi sul serio”.

La Juventus, invece, non è più una squadra – ha commentato Sconcerti -. Sono spezzati dall’infortunio di de Ligt, dal non recupero di Chiellini ed è normale che Bonucci da solo non basti. In più a questa difesa si aggiunge un centrocampo che non c’è, dove mancano i nomi, e uno schema che non aiuta nessuno. Questo 4-2-2-2 avrebbe bisogno di unità, invece vedo individui e silenzi, come quelli del suo allenatore“.