Padovan: “Molti juventini gridano al rilancio, ma devono essere restii a contare”

498

Il giornalista Giancarlo Padovan su calciomercato.com ha commentato la sfida Milan-Juventus che ha visto uscire vittoriosi i bianconeri con il risultato di 1-3:

“Solo un Milan senza sette titolari e con Calabria a centrocampo, perché i centrali di ruolo erano finiti, ha potuto arrendersi alla Juve (1-3) e perdere un’imbattibilità europea che durava dalla stagione scorsa. Il Milan resta primo da solo e la Juve aggancia il quarto posto a sette punti dai rossoneri, a sei dall’Inter, battuta a Genova dalla Sampdoria, e a tre dalla Roma.

Molti juventini gridano al rilancio, ma devono essere restii nel far di conto. Ove mai, infatti, la Juve battesse il Napoli nel recupero (quando si giocherà questo non si sa), avrebbe ancora quattro punti di ritardo dalla capolista e tre dall’Inter. Per ora, dunque, non c’entra con la lotta per lo scudetto e l’unico obiettivo possibile è la qualificazione alla Champions. Dove, peraltro, non si può competere con i Frabotta o i Bernardeschi“.