Cristiano Ronaldo, il migliore del mondo: “I miei record? Grazie ai miei compagni”

32

Cristiano Ronaldo, da Dubai esce allo scoperto e rilascia una lunga intervista nel corso della XV edizione della Dubai International Sports Conference per l’evento Globe Soccer Awards.

Da 20 anni consecutivi gioco e segno da professionista? Non sapevo ci fosse un altro record da battere. È un piacere sentir parlare dei record, ho conquistato tutto questo ma senza i miei compagni, senza una grande squadra, non avrei raggiunto questi record”, ha esordito CR7.

E sul Covid: “Giocare in uno stadio vuoto è noioso. Rispettiamo i protocolli perché la salute è importante ma la mia passione è sempre stata il calcio, gioco per la famiglia, i tifosi, è bizzarro giocare senza tifosi. Mi piace anche quando mi contestano, quando faccio gol contro le altre squadre, mi fanno buu, mi motivano. Spero che nel 2021 possiamo tornare a rivedere i tifosi negli stadi”, si è augurato il giocatore della Juventus.

Ora che Cristiano Ronaldo è il migliore del secolo, CR7 spiega: “Qualche settimana fa hanno scelto il miglior 11 per il Pallone d’Oro e io c’ero. Un onore essere qui in questo galà con questi giocatori fantastici come Casillas, Lewandowski, Piqué”.

Ho 36 anni ma mi piace ancora tanto il calcio, adoro la mia vita e amo la mia famiglia e i bambini. Faccio le stesse cose e spesso gli stessi esercizi da quindici anni. A volte arrivo alle 2 del mattino, faccio un massaggio alla SPA per recuperare”.