Tamponi, nuovo colpo di scena. Lazio nel caos: Prima tutti negativi, poi tornano positivi in tre

22

Nuovo colpo di scena nella vicenda dei tamponi della Lazio.

Prima le differenze di risultato tra i test effettuati per il campionato e quelli effettuati dall’Uefa.

Poi la società, rivoltasi presso la Futura Diagnostica di Avellino (che dall’inizio dell’epidemia di coronavirus si occupa dei tamponi per la Lazio) ha processato i test effettuati al ritorno dalla trasferta di Europa League, a San Pietroburgo, con il metodo tradizionale e ha riscontrato due casi fuori dal gruppo squadra, ma ha anche evidenziato la negatività di tutti i giocatori, compresa quella di Immobile, Lucas Leiva e Strakosha che erano stati fermati dall’Uefa prima della Champions.

Invece in contemporanea, il test rapido dal Campus Biomedico di Roma sono spuntati tre positivi.