Tifosi infuriati con Marchisio: “Hai perso la tua juventinità per qualche spiccio. I napoletani ti minacciavano e ora li difendi”

231

Guai per il Principino, attaccato sui social dai tifosi della Juventus, dopo le parole pronunciate nel corso della trasmissione Le parole della settimana in onda su Rai3.

Ospite della trasmissione l’ex centrocampista bianconero Claudio Marchisio ha commentato con favore la mancata sfida Juventus-Napoli, non disputata a causa dell’assenza degli azzurri allo Stadium, dopo lo stop imposto dalla ASL napoletana:

Juve-Napoli era un problema perché il Napoli aveva giocato appena pochi giorni prima col focolaio del Genoa. Servivano decisioni più importanti e serie molto prima di domenica scorsa. La salute degli atleti non è protetta. Se non si fosse trattato di una partita dal seguito mediatico così importante, probabilmente non ci saremmo neanche posti le dovute riflessioni sul tema”.

Le parole pronunciate da Marchisio a difesa della scelta di non giocare la partita, ha scatenato una bufera e irritato i tifosi della Juventus, che l’hanno bersagliato sui social:

Marchisio, hai perso la tua juventinità per qualche spiccio”

Da bandiera a banderuola è un attimo”

Hai dedicato la vita a due colori, e vai a lavorare per la Rai, cosa volevi che succedesse? Covo dichiarato di anti juventini senza scrupoli. Scelta incomprensibile, e il risultato è scontato”

Finaccia incredibile per Marchisio, davvero strano che sia finito da Varriale e non in società

“Un altro venduto alla causa Rai. Se Agnelli non ti vuole alla Juve un motivo ci sarà, no? Ora sei amico dei tifosi del Napoli e ti sei inimicato i tuoi ex tifosi“.

I tifosi bianconeri hanno poi ricordato la vergognosa iniziativa di alcuni tifosi del Napoli che anni fa avevano progettato la app “Picchia Marchisio”: “Non ti ricordi che avevano creato un app per picchiarti? Ti minacciavano e ora li difendi“, “Bello leggere gli elogi a Marchisio degli stessi tifosi della app “Picchia Marchisio”.

A difesa di Marchisio, il vice direttore di RaiSport Enrico Varriale: “Ha la Juventus tatuata, ma è uomo coraggioso…”, che non ha fatto altro che inasprire le contestazioni contro l’ex centrocampista bianconero.