Andrea Agnelli: “Abbiamo dei protocolli che sono molto chiari nelle situazioni come queste, quindi noi oggi avremmo giocato col Napoli”

62

Il Presidente della Juventus Andrea Agnelli ha parlato in diretta ai microfoni di Sky Sport nell’attesa che si completi l’iter per l’assegnazione della vittoria a tavolino per 3-0 alla squadra bianconera in seguito alla mancata presentazione del Napoli (causa empasse covid in casa partenopea).

Sono qui oggi perché credo sia giusto e doveroso avere una nostra opinione. Abbiamo dei protocolli che sono molto chiari nelle situazioni come quelle che stiamo vivendo ed era anche prevedibile che sarebbe successo: quindi che cosa succede se si abbia nel famoso gruppo squadra un caso di positività al Covid”.

In questo caso si applica il protocollo della Figc per quanto riguarda le partite in Italia che rimanda ad una circolare del ministero della Sanità che è stata approvata dal Cts. Quindi si sa esattamente cosa si deve fare”.

Cosa si deve fare? Si deve andare in isolamento fiduciario perchè si hanno avuto dei contatti con un caso di positività al Covid. Nel nostro caso si va in isolamento fiduciario presso una struttura che viene concordata con l’Asl: nel nostro caso il centro tecnico, in altri casi sono strutture terze, ma si indica questa struttura entro la quale tutto il gruppo squadra si isola, e così facendo questo ci permette di continuare ad allenarci e di giocare le partite”.

Quindi noi oggi avremmo giocato col Napoli, se fosse stata una settimana di competizioni europee, mercoledì avremmo giocato verosimilmente in Europa e domenica una nuova gara di campionato. Quindi devo dire che c’è molta chiarezza, è stato svolto un lavoro molto importante dalla Federazione con il ministero della Salute, sentito il Cts”.

E ancora, prosegue il presidente: “Si sa cosa succede e quindi da questo punto di vista è esattamente quello che noi abbiamo fatto: ieri saputo della positività di due individui del gruppo squadra abbiamo immediatamente richiamato tutto il gruppo squadra e ci siamo isolati per metterci in bolla e per permetterci di venire qui questa sera a giocare la partita”.