Xavier Jacobelli: “Questa è un’altra Juve, rispetto alla formazione leziosa, che praticava un calcio terribilmente noioso”

90

È un altra Juve. Il coro è unanime tra gli addetti ai lavori. Ne è convinto anche il direttore di Tuttosport Xavier Jacobelli che nel consueto editoriale del lunedì conferma che “sì, è davvero un’altra Juve quella che abbiamo visto in azione contro la Sampdoria e debuttare in maniera migliore nella prima giornata del nuovo campionato”, sentenzia il giornalista.

Ne dettaglio: “E’ davvero un’altra Juve per quanto riguarda la qualità del gioco, la classe degli interpreti, l’amalgama del gioco stesso, la capacità di mettere in pratica i dettami del nuovo allenatore”.

Il giornalista ha parole di elogio per tutti, da Kuluaevsky (“quanto bene ha fatto la Juventus ad investire circa 45 milioni di euro”) a Weston Mckennie, (“capacità di recuperare palloni, la verve, l’energia, la vitalità”) al ritrovato Ramsey, (“protagonista della migliore prova da quando indossa la maglia bianconera”).

Tra le righe arriva la stoccata a Sarri: “E’ un’altra Juve questa, rispetto alla formazione leziosa, che praticava un calcio teribilmente noioso, che ha messo addirittura a repentaglio il nono Scudetto consecutivo nel finale dello scorso campionato.”

“Ciò che ha colpito è la felicità di questa Juve che ha ricominciato a divertire, divertendosi”.