Debutto con patentino in tasca per Pirlo: anticipata la discussione della tesi

89

Mancano pochi giorni al raduno della Juve, che darà inizio al nuovo corso dei bianconeri, con a capo il Maestro Andrea Pirlo.

Dopo la sua nomina sono state molte le discussioni e le critiche dirette alla dirigenza bianconera e al neo allenatore, per via del patentino non ancora conseguito.

Renzo Ulivieri, presidente dell’Associazione Italiana Allenatori Calcio, interpellato in proposito, aveva chiarito:

“Pirlo non ha ancora preso il patentino da allenatore, ma il regolamento parla chiaro: può già allenare perché è un allievo del corso UEFA Pro“.

A mettere fine alle polemiche, è arrivata la decisione di anticipare i tempi per il conseguimento del patentino, come riportato da la Gazzetta dello Sport, che permetterà ad Andrea Pirlo di conseguire il titolo, e guidare poi la sua Juve in campo:

Andrea Pirlo inizierà la stagione da «laureato» a Coverciano: la discussione della tesi per il Master Uefa Pro, il massimo corso per allenatore, inizialmente prevista ad ottobre, è stata anticipata a metà settembre. Pirlo poteva comunque già sedersi su una panchina di A in quanto iscritto al corso”.