La storia del tifoso coreano deluso: 7500 km per CR7

34
Mg Torino 03/05/2019 - campionato di calcio serie A / Juventus-Torino / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: Cristiano Ronaldo

Cristiano Ronaldo è un icona in tutto il mondo e i suoi fan sono sparsi davvero in ogni parte del pianeta.

Aveva creato molte discussioni, l’assenza del portoghese nell’amichevole giocata contro la selezione coreana della K-League, con la Juventus e CR7 che erano stati minacciati anche di subire azioni legali.

Un tifoso coreano, noto youtuber asiatico, vista l’assenza di CR7 nella sopracitata sfida ha però voluto esagerare, decidendo di volare fino in Svezia per incontrare e intervistare Ronaldo.

Kwak Ji-hyuk, questo il nome del ragazzo, ha chiesto a più riprese al portoghese perchè non fosse sceso in campo a Seul come peraltro a quanto pare era previsto dal contratto.

Contratto secondo cui Ronaldo avrebbe dovuto giocare almeno 45 minuti.
Il giovane tifoso non ha però ottenuto alcuna risposta, numerosi altri tentativi per comunicare con il giocatore, incluso un cartello scritto in spagnolo, non hanno avuto successo.

«Mi ha completamente ignorato», afferma sconsolato Kwak. «Sei sempre gentile con i tifosi, perché lo hai fatto?».

Il video ha già raggiunto oltre tre milioni di visualizzazioni e il coreano non intende arrendersi: ha spiegato che intende recarsi in Italia per provare a parlare al portoghese.

Secondo la versione della Juventus, in realtà, l’assenza del campione portoghese si spiegherebbe con un leggero affaticamento muscolare accusato dopo le partite contro Tottenham e Inter.

Spiegazione ufficiale che evidentemente non è bastata a evitare l’ira dei coreani, e di questo tifoso, che dopo non aver ricevuto risposta ha dichiarato di esser molto deluso e di non essere più un fan di Ronaldo come in precedenza.

L’unico modo per far ricredere i tifosi delusi è quello di convincerli alla sua maniera: gol, prestazioni eccellenti e trofei.

Sicuramente CR7 riuscirà a farsi perdonare con le sue magie in campo e chissà che il prossimo anno non possa tornare in Asia per salutare i suoi tifosi coreani.