venerdì, 3 Dicembre 2021

Boniek condanna l’Inter: “Si gioca finché l’arbitro non fischia”

Condividi

Felipe Anderson accerchiato dai giocatori dell’Inter senza reagire, è finito per terra: una versa e propria maxirissa scatenata dall’Inter per la mancata interruzione del gioco da parte della Lazio dopo il crollo a terra di Dimarco che ha poi portato al gol per la formazione di Sarri.

I nerazzurri si sono innervositi ma tutti gli addetti ai lavori danno torto all’Inter per l’atteggiamento a dir poco sconcertante. A pagare alla fine è stata la Lazio a cui nel finale è stato espulso Luiz Felipe, a cui è stato comminato il rosso per aver fatto in buona fede uno scherzo sciocco (interpretato male dall’arbitro Irrati) all’amico Correa.

Sull’argomento è intervenuto anche l’ex calciatore della Juventus e attuale vicepresidente della Uefa, Zibi Boniek, che attraverso un post su Instagram è stato netto:

Secondo gol della Lazio? Zero controversi, si gioca finché l’arbitro non fischia”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie