Juve, che beffa: Repubblica rivela retroscena su addio Buffon. Il ruolo di Pirlo nella faccenda

624

Il problema portiere in casa Juve sta venendo a galla. Szczesny è diventato inaffidabile e lanciare Perin per poi relegarlo nuovamente in panchina è altamente rischioso.

Come se tutto ciò non bastasse, c’è anche il rimpianto per Donnarumma. Ma non è tutto: a far arrabbiare i tifosi bianconeri, è il retroscena rivelato dal quotidiano La Repubblica in merito all’addio di Buffon:

I sussurri di spogliatoio raccontano che, dopo l’eliminazione con il Porto, Pirlo avesse deciso di scalzare Szczesny promuovendo fisso Gigi, ma poi alla fine non se ne fece più niente, probabilmente per non deprezzare il polacco (se il club fosse riuscito a venderlo, avrebbe assoldato Donnarumma a parametro zero)”, scrive Repubblica sulle proprie colonne.

“Fatto sta che poco dopo Buffon maturò il suo sorprendente addio alla Juve. A un certo punto successe anche una cosa strana: dopo quel derby malandato, Pirlo fece giocare a Buffon un delicatissimo Juve-Napoli (in pratica uno spareggio Champions) pur avendo annunciato alla vigilia l’impiego di Szczesny”.

Repubblica ritiene che si trattò di una gestione molto opaca, e mai del tutto chiarita, dell’alternanza, tanto più che l’impiego di Gigi era stato sempre limitato a partite di scarso rilievo”.

Per essere chiari, si legge ancora sul quotidiano: “in condizioni normali, il portiere di Juve-Napoli sarebbe stato Szczesny, indiscutibilmente. Il dato di fatto è che Pirlo e Buffon alla Juve non ci sono più mentre Tek  è rimasto con tutte le sue insicurezze addosso…”