Vocalelli (Gazzetta): “L’Europeo ha riposizionato la Juve nel ruolo di squadra guida”

85

Il giornalista Alessandro Vocalelli nel suo editoriale per La Gazzetta dello Sport, ha commentato l’imminente riapertura della Serie A, che riprenderà dopo un entusiasmante Europeo.

“La scia lunga dell’Europeo non si è ancora esaurita, perché entusiasmo e orgoglio non si annacquano in tempi così brevi, ma il varo del calendario, ci riporta immediatamente anche al campionato“.

“Con la Juve che, dopo essersi gustata il ritorno di Allegri, trova convinzione e forza dalla manifestazione internazionale – ha proseguito Vocalelli -. Già, perché l’ingaggio del vecchio-nuovo allenatore ha riportato immediatamente fiducia nell’ambiente: non poteva esserci garanzia migliore di un grande tecnico che conosce così bene il bianconero e dunque non avrà neppure lo scotto iniziale da pagare”.

Il giornalista ha poi aggiunto: “Ma anche l’Europeo ha riposizionato la Juve nel ruolo a lei più congeniale, di squadra guida: Ronaldo capocannoniere del torneo, la coppia Bonucci-Chiellini diga formidabile anche davanti ai bomber più forti e celebrati, il prossimo acquisto Locatelli come autentica e scintillante novità azzurra, Bernardeschi comunque rigenerato – grazie anche a due rigori battuti con freddezza – da un’esperienza tanto importante, Chiesa protagonista e alfiere nei momenti decisivi, lo stesso Morata – finito nel tritacarne per il rigore sbagliato – capace di firmare tre gol su azione”.

“Insomma, un mese di calcio internazionale ha rimesso in moto consolidati meccanismi ed eccoci qui – in parecchi – ad immaginare una Juve di nuovo protagonista, ha concluso.