Juve-Napoli, la Roma accusa Lega e De Laurentiis: “Partita spostata per favorire il Napoli”

2290

Il rinvio al 7 aprile della gara Juventus-Napoli (originariamente prevista per il 17 marzo), cioè quattro giorni prima di Roma-Napoli, non è piaciuto alla Roma che ha presentato un esposto alla Lega Serie A per chiedere spiegazioni circa lo spostamento della gara tra bianconeri e partenopei.

La dura lettera firmata dall’amministratore delegato giallorosso Guido Fienga suona come una denuncia contro l’ennesima furbata di De Laurentiis in quanto la decisione della Lega viene definita dai vertici giallorossi come una “decisione assunta con il solo intento di fornire un ingiusto (quanto pacifico) vantaggio al Napoli a discapito della Roma con evidente condizionamento del regolare esito del campionato”.

Questo il contenuto della lettera presentata dalla Roma:

Vi chiediamo di renderci edotti delle idonee motivazioni di interesse sportivo che devono essere prese alla base della vostra decisione

Allo stato essa è del tutto priva di adeguata giustificazione salvo quella implicita di favorire il calendario del Napoli che avrebbe dovuto incontrare la Roma la successiva domenica 21 marzo

Formuliamo sin d’ora formale richiesta di posticipazione a data da destinarsi della gara Roma-Napoli attualmente in programma il 21 marzo“.

In conclusione la Roma chiede “opportuni provvedimenti correttivi” da parte della Lega Serie A in merito al rinvio di Juventus-Napoli,  minacciando “ogni azione a tutela della società, degli azionisti e dei nostri tifosi”.